Il nazismo perseguitò anche le persone trans, lesbiche e GNC | 28 gennaio 2022

[English version below]

Il 27 gennaio è la Giornata della Memoria delle vittime dell’Olocausto. Molti degli eventi e commemorazioni che si tengono intorno al 27 gennaio ricordano anche la persecuzione degli omosessuali da parte del nazi-fascismo. Tuttavia, la persecuzione delle persone transgender, lesbiche e gender-non-conforming riceve meno riconoscimento e spesso, quando si tratta di persone transgender, nessun riconoscimento.

Alcuni esperti di Omocausto, pur ammettendo che persone che rientrerebbero nella moderna definizione di transgender potevano diventare bersaglio dei nazisti, negano una persecuzione specifica contro di loro affermando che non c’erano persone transgender nella Germania nazista (e in Europa in generale) perché l’idea stessa di essere trans non esisteva all’epoca. Allo stesso modo, alcuni negano anche una persecuzione delle lesbiche affermando che non esisteva una legge specifica contro l’omosessualità femminile.

Eppure nella Germania degli anni ’30 del ‘900 esistevano comunità queer con i propri luoghi di ritrovo ed una propria sottocultura, esisteva la clinica del Dr. Herchfield che eseguiva interventi chirurgici di affermazione del genere, ed esistevano delle direttive della Gestapo contro lə cross-dresser.

Per fare luce sulla questione, organizziamo un incontro con la Prof. Laurie Marhoefer (Dipartimento di Germanistica, Università di Washington), una storica che si focalizza sugli avvenimenti e le politiche riguardanti le persone queer e trans nel ‘900. La prima parte dell’incontro racconterà la situazione delle persone trans, lesbiche, e gender-non-conforming nella Germania pre-nazista e nazista, la seconda parte darà spazio a domande da parte del pubblico.

Quando: 28 gennaio 2022, ore 19.00
Dove: presso la nostra sede in via Santa Sofia 5, Padova

La Prof. Marhoefer sarà in collegamento dagli USA e verrà video-proiettata con sottotitoli in Inglese, in sede aggiungeremo delle slides in Italiano e la possibilità di fare da interpreti per le domande&risposte.

Accessibilità: la sede è al pianterreno e dotata di rampa.

L’evento avverrà in ottemperanza con le attuali norme anti-Covid, per favore ricorda di portare la tua mascherina FFP2! È necessario il Green Pass rafforzato.
Siccome la capienza della sala è limitata, è gradita la prenotazione: scrivi a anterospadova[at]gmail.com
c/o ASU: tessera arci


This event is also suitable for English Speakers

On January 27th, the International Holocaust Remembrance Day, we commemorate the victims of nazi-fascism. Most organizations acknowledge the persecution of homosexuals in the many events held around January the 27th. However, the persecution of Transgender, Lesbian and Gender Non Conforming individuals gets less recognition and, when it comes to Transgender people, no recognition at all.

Some experts on Homocaust, while admitting that individuals who would fit the modern definition of transgender would be possibly targeted by the Nazis, deny a specific persecution against them by stating that there were no transgender people in Nazi Germany (and in Europe in general) because the very idea of being trans did not exist at the time. Similarly, some also deny the persecution of lesbians by stating that there was no specific law against female homosexuality.

Yet a queer culture and queer communities existed in in Weimar Germany, a Dr. Herchfield ran a clinic performing gender affirming surgeries, and the Gestapo had precise directives against cross-dressers.

This year we host a meeting to shed some light on this matter. Professor Laurie Marhoefer, a historian of queer and trans politics, will be the speaker (University of Washington, Departement of German Studies).

When: January 28, 2022, at 7 pm.
Where: Santa Sofia street 5, Padua

The event will be in person and open to the public in Padova, while Professor Marhoefer will be participating on line from the US. Her speech will be followed by a Q&A from the people attending the event.

You will be able to see the speaker on a large screen with English subtitles.

The venue is on the ground floor and has a ramp.

The event will take place in compliance with current anti-Covid regulations, please remember to bring your FFP2 mask! “Super Green Pass” is required.

As the capacity of the meeting room is limited, booking is appreciated: please write to anterospadova[at]gmail.com
c/o ASU: arci card

You may also like...