Omosessualità e omofobia nello sport

Mercoledì 12 febbraio

Un tema particolarmente caldo in corrispondenza delle Olimpiadi di Sochi, nella Russia sempre più omofoba, intollerante e violenta di Putin.

Ne parla con noi la Dott.ssa Cristina Rampin, psicologa esperta in Psicologia dello Sport:

I media sempre più frequentemente affrontano i temi dell’omosessualità e dell’omofobia nel mondo sportivo a fronte di sempre più crescenti coming-out da parte di atleti o ex atleti professionisti e di episodi o dichiarazioni a carattere discriminatorio e omofobo. Ciò che è certo è che l’ambiente sportivo limita la possibilità di esprimere serenamente il proprio orientamento omosessuale: maggiormente in alcuni sport, maggiormente in alcuni Paesi e maggiormente nel mondo sportivo maschile. Quali sono le ragioni che sottendono a queste realtà? L’incontro verterà su queste tematiche. Si cercherà di dare uno spaccato del mondo sportivo LGB attraverso storie, sondaggi, dichiarazioni e filmati.

12/02 – dalle 18.30 – @ Circolo Culturale “Carichi Sospesi” (vicolo del Portello 12)
Ingresso libero con tessera ARCI

You may also like...